decluttering copertina
Lifestyle

DECLUTTERING: COS’E’ E COME SI FA

Oggi parliamo di qualcosa che ha cambiato in meglio la mia vita: il decluttering. Ma che cos’è il decluttering? Il decluttering è l’arte di eliminare tutto ciò che non serve dalle nostre case, liberandoci del superfluo e dell’ingombrante, facendoci focalizzare solo sull’essenziale.

Onestamente devo dirvi che per me non è stato facile iniziare con il decluttering, perchè da buon toro, mi affeziono anche agli scontrini, quindi è stato difficile separarmi da oggetti o vestiti che magari mi ricordavano momenti o persone che hanno fatto parte della mia vita…però dopo aver preso il coraggio di mettere da parte tutte queste cose mi sono sentita meglio, quasi come se mi fossi tolta un peso.

Questa pratica in passato veniva considerata noiosa ma oggi è sempre più popolare e sta diventando un modo per migliorare la propria vita e renderla più organizzata, alleviando anche lo stress.

In questo articolo vi darò alcuni consigli pratici per iniziare il vostro percorso di decluttering. Vedremo come fare il decluttering della casa, dell’armadio e anche della vita digitale.

Siete pronti? Allora continuate a leggere!

DECLUTTERING CASA/ARMADIO

STANZA

Iniziamo facendo una lista (scritta o mentale) delle stanze o delle zone della casa che vogliamo sistemare, in ordine di priorità, iniziando magari dalla più disordinata che ci crea disagio solo a guardarla.

TEMPO

Per quanto riguarda il tempo, ci sono due scuole di pensiero. Molti sostengono che ci si dovrebbe dare un periodo di tempo limite per ogni stanza/zona della casa (ad esempio 15/30 minuti). Io sostengo l’esatto contrario. Secondo me per questa pratica ci vuole del tempo, anche perchè se devo fare il decluttering dell’armadio ad esempio, mi occorre il tempo anche di provare i vestiti o gli accessori che non mi convincono più per decidere se tenerli, buttarli o donarli. Quindi, il consiglio che vi do io è quello di prendervi tutto il tempo che avete bisogno, magari con della buona musica in sottofondo…vedrete che sarà una sorta di terapia anche contro lo stress.

LE TRE SCATOLE (o buste)

Una cosa che a me aiuta molto quando riordino è quella di prendere tre buste dove vado a mettere in una quello che TENGO, in una quello che BUTTO ( si tratta principalmente di roba rovinata, macchiata ecc..) e in un’altra quello che REGALO.

Per decidere in quale busta andranno gli oggetti o gli indumenti mi pongo delle domande e a seconda della risposta so dove mettere l’oggetto in questione.

Le domande che solitamente mi faccio ad esempio per i vestiti, sono:

“L’hai indossato nell’ultimo anno? Lo conservi perchè ti piace o per motivi sentimentali? Ti sta ancora? Se ti sta ancora…ti sta bene? Ti piace? Lo useresti?”

Una volta che abbiamo risposto a queste domande, abbiamo chiara la situazione e sappiamo dove andare a riporre i nostri oggetti/indumenti.

DONARE E VENDERE

Io raramente butto qualcosa, a meno che non sia proprio così tanto rovinata da non potergli dare una seconda vita.

Ci sono diversi modi per “liberarci” delle cose che non ci piacciono più o che non ci servono.

Si posso donare ad esempio. Possiamo rivolgerci a delle associazioni della nostra città o magari conosciamo direttamente qualcuno che crediamo possa averne bisogno.

Molte persone invece utilizzano dei siti per rivendere (es. Vinted) o si rivolgono ai mercatini della zona. Io personalmente scelgo sempre di donare.

ORDINE

Ora che abbiamo i nostri scatoloni belli pieni, ci renderemo sicuramente conto di quanto spazio in più abbiamo guadagnato. Approfittiamo quindi per spolverare e riordinare tutto per bene.

Ad esempio aiutiamoci con degli appositi contenitori, scatole o separatori per cassetti per riporre gli accessori e gli utensili se abbiamo deciso di dedicarci alla cucina, oppure organizziamo il guardaroba per stagioni, colori e tipologie di capi.

A proposito, se vi siete persi il mio articolo dove vi parlo nel dettaglio di come organizzare la cabina armadio, lo trovate qui.

SCHEMA DECLUTTERING CASA

DECLUTTERING DIGITALE

Ebbene si, possiamo fare anche il decluttering della nostra vita digitale.

E’ sicuramente meno faticoso fisicamente, quindi possiamo metterci comodi e iniziare.

CANCELLARE E ORGANIZZARE

Cancelliamo le foto, i video, i documenti e le app che non ci servono più sia dal nostro smartphone, tablet e computer. Creiamo delle cartelle e delle sottocartelle per organizzare i nostri file o le nostre app. Svuotiamo sempre il cestino e liberiamo la memoria.

NEWSLETTER

Se c’è una cosa che non sopporto è avere la casella mail disordinata. Una cosa che faccio solitamente infatti è annullare le iscrizioni alle mailing list e alle newsletter stressanti a cui sono iscritta.

NOTIFICHE

Un’altra cosa che faccio abitualmente è quella di non avere mai attive le notifiche, soprattutto quelle delle app e dei social, lascio attive solo quelle dei messaggi perchè credo che avere le notifiche attive sia per me motivo di stress e soprattutto distrazione. Anzi vi dirò di più, molte volte nei weekend disattivo anche quelle dei messaggi. Ho proprio creato una full immersion sull’ Iphone che si chiama “No Stress”.

SCHEMA DECLUTTERING DIGITALE

CONCLUSIONI: I BENEFICI DEL DECLUTTERING

Il decluttering ha molti benefici, sia a livello fisico che mentale.

  • Ci aiuta a creare spazio per ciò che conta davvero: eliminando ciò che non usiamo, non ci serve o non ci piace più, possiamo dare più valore e visibilità a ciò che amiamo e che ci fa stare bene.

  • Ci aiuta a vivere con più semplicità e armonia: avere meno cose significa anche avere meno disordine, meno pulizie, meno manutenzione.

  • Ci aiuta a ridurre lo stress e ad aumentare il benessere: il disordine e l’eccesso di cose possono generare ansia e frustrazione. Al contrario, il decluttering può favorire una sensazione di leggerezza e soddisfazione.

  • Il decluttering può anche migliorare la nostra salute fisica, riducendo il rischio di allergie e problemi respiratori causati dalla polvere e dagli acari.

Bene, ora che avete finito il vostro percorso di decluttering, fermatevi. Fate un passo indietro e godetevi il risultato e il senso di leggerezza che si prova!

UN ULTIMO CONSIGLIO

Anche se non sono per niente la persona adatta per dispensare questo consiglio (perchè a me non riesce praticamente mai), ogni tanto, prendetevi due minuti per voi e fate il decluttering anche della vostra mente. Cercate di eliminare i pensieri negativi, le preoccupazioni inutili, le aspettative irrealistiche. Provate a concentrarvi sul presente, sulle vostre priorità e sui vostri obiettivi.

IMMAGINE MOTIVAZIONALE

Alla prossima

Martina

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *